Libri da gustare
 
 

<< torna indietro

edizione 2009
 
 

SCARICA IL PROGRAMMA
i vincitori del concorso

libri da gustare

IL CONVIVIO DELLE ARTI
La lunga tavola delle meraviglie La Morra, Sabato 13 Giugno ’09 Ore 20.30-23.30

La lunga tavola delle meraviglie apre un percorso gastronomico tra le produzioni agroalimentari della Regione Piemonte con intrattenimenti musicali e teatrali.
La lunga tavola si snoda attraverso tutto il centro storico, alternando piccoli assaggi di prodotti tipici a momenti di spettacolo e intrattenimento. Al visitatore si offre la possibilità di partecipare a una serata di festa dove la musica e il teatro accompagnano le piccole sfiziosità proposte in degustazione. L’evento si svolge in collaborazione con la Fondazione Campagna Amica di Coldiretti Cuneo

leggi il depliant dettagliato (pdf)

Tra Oriente e Occidente
il 13 e il 14 giugno a La Morra con il Cesmeo per parlare di Oriente ed Occidente a tavola

Oriente e occidente: bere e degustare, dall’ebrezza al miraggio dell’immortalità è il titolo della tavola rotonda, organizzata dal Cesmeo, che si terrà sabato 13 giugno alle ore 16.30 presso l’ex Cappella Suore Luigine in via Richieri.

Nella mitologia indiana, il soma, un succo di origine vegetale, conferisce l'immortalità agli dei, cancellando la vecchiaia e sconfiggendo le forze demoniache che attentano alla giovinezza; in quella greca, l'ambrosia e il nettare, due sostanze che si instillano entrambe facendole gocciolare, svolgono una funzione analoga. Tale stretto e inscindibile legame che unisce il bere al miraggio dell'immortalità può essere esemplificativo del rapporto che si instaura nelle culture tradizionali tra bevande inebrianti e sacralità, come del resto accade per il vino nel mondo cristiano. Ma le bevande, è noto, hanno altresì una valenza oltremodo negativa, giacché, in un contesto sempre più profano, sono foriere di ebbrezza crescente laddove se ne abusi.

Questo sarà uno degli aspetti trattati nella tavola rotonda, cui parteciperanno: Giuseppe Pichetto, vice presidente Cesmeo; Romano Lazzeroni, Dipartimento di Linguistica, Università degli Studi di Pisa; Stefano Piano, Dipartimento di Orientalistica, Università degli Studi di Torino; Daniela Rossella, Università degli Studi di Potenza; Alessandro Monti, Direttore Dipartimento di Orientalistica, Università degli Studi di Torino; Luca Pisano, Dipartimento di Orientalistica, Università degli Studi di Torino; Matteo Ccestari, Dipartimento di Orientalistica, Università degli Studi di Torino; Irma Piovano, Supervisor of the scientific activities and cultural relations, Cesmeo.
Durante l’incontro sarà presentato il volume Oriente - Occidente: filosofia ed estetica del gusto, a cura di Alessandro Monti e Irma Piovano, Torino, Cesmeo, 2008.

Da turismo indotto a turismo consapevole: quali strumenti, quali orizzonti?
Domenica 14 giugno invece, alle ore 10.30 la Cantina Comunale di La Morra ospiterà l’incontro “Da turismo indotto a turismo consapevole: quali strumenti, quali orizzonti?”organizzato dalla Ca dj’ Amis in collaborazione con l’Associazione Culturale Antonella Salvatico e  l’Associazione La Morra Eventi & Turismo. L’incontro prenderà in esame il settore dell’accoglienza turistica in una disamina concreta dell’evoluzione del turismo enogastronomico, motore del flusso turistico che interessa le Langhe e si terrà alla presenza di: Fausto Perletto, Presidente Ente Turismo Alba, Bra, Langhe e Roero; Daniela Formento, Direttore Regionale alla Cultura, Turismo e Sport; Filippo Monge e Enrico Lusso, Università degli Studi di Torino; Marcello Gatto, Presidente Coldiretti Cuneo; Nicola Argamante, Presidente Strada del Barolo e  Grandi Vini di Langa; Luciano Bertello, Albalibri; Armando Gambera, Presidente dell’Associazione La Morra Eventi & Turismo. Introdurrà l’incontro Alberto Sinigaglia, giornalista de La Stampa.

Al termine della tavola rotonda sarà consegnato il riconoscimento “Comunicabuono” a Nicola Dante Basile, scrittore e giornalista de Il Sole 24 Ore.
Giunto alla terza edizione, il Comunicabuono è stato istituito in seguito all’eco della tavola rotonda “Comunica buono. Cultura e culture del territorio, qualità imprenditoriale e sviluppo turistico. Giornalisti e Istituzioni a confronto” che si è svolta nel 2006 a La Morra. L’incontro, cui hanno partecipato Massimo Gramellini, Magda Antonioli, Elena Ellenis Bosotti, Carlo Cambi, Paolo Massobrio e Alberto Schieppati,  è stato un momento di riflessione e confronto tra il giornalismo nazionale del settore enogastronomico e dell’accoglienza turistica, e le Istituzioni regionali per salvaguardare il tema dell’etica. Il Riconoscimento Comunicabuono nasce dunque per sottolineare l’importanza dell’etica nella comunicazione, ma anche del comunicare bene, in maniera corretta, e del comunicare il buono inteso sia come azione che come gusto.

“RADICI DI VITA”

Installazioni e grafica di Pierflavio Gallina
La mostra sarà inaugurata domenica 31 maggio presso la sede della Ca dj’Amis di La Morra e proseguirà nell’ambito del Salone del Libro Enogastronomico e di Territorio “Libri da Gustare” (12,13,14 Giugno 2009)
Pierflavio Gallina è un artista che alla terra di Langa ha dedicato tutti i suoi interessi. Alla vigna ha dedicato amore, esperienze, opere pittoriche e grafiche, personali installazioni che contemplano i riferimenti terrosi che lo caratterizzano da sempre.
Così si esprime sulla terrazza della Ca dj’Amis, incorniciando quel mare di vigneti che appaiono all’orizzonte. Sono aeree geometrie, che respirano leggere, anche se di ferro pesante, lasciando “aperta” allo sguardo attento ogni emozione.
La sensibilità di questo artista coglie gli umori di queste colline, affondando radici, imprimendo segni, cercando conforto da quei vitali elementi che sono il sole e la luna.  Essi compaiono, sempre simbolici, a scandire i tempi naturali della terra e delle stagioni dell’uomo.
Anche nell’opera che si staglia nel cielo di una terrazza amica ricorre quel sole di terracotta che riscalda gli animi e quella luna che, indulgente, ci accompagna quando i “falò” si accendono ancora, lontani.
Una poetica infinita si respira anche osservando le crete incise che si vanno ad incastonare, come gioielli, nell’installazione creata per la mostra, che invece sembra esistere in questo luogo da sempre. 
La rassegna “Radici di Vita” vuole rendere omaggio a una carriera artistica di prestigio, e ad un uomo di profondi sentimenti.                                                  
 Claudia Ferraresi


Pierflavio Gallina è nato a Santo Stefano Belbo (CN) nelle Langhe, al centro del mondo di Cesare Pavese. Ha tenuto personali in Italia e all'estero, destando sempre un vivo interesse di pubblico e di critica. Alcune sue opere fanno parte d'importanti collezioni private e raccolte pubbliche, tra cui: la Regione Piemonte, il Museo Civico di Recanati, la Pinacoteca Civica di Pinerolo, la collezione Robert Mondavi, in California, l'Enoteca Regionale di Barolo, i Comuni di Alba, Barbaresco e Castiglione Falletto. Inoltre l'artista è stato inserito nelle acquisizioni 1986/1992 della Fondazione Guido ed Ettore De Fornaris per la Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea (GAM) di Torino.  Per info : gallina.atelier@virgilio.itwww.gallina-atelier.it – Tel. 0173 509849